Piubega

Accumulatore seriale morto in incendio

Un uomo di 82 anni è morto oggi pomeriggio tra le fiamme della sua casa-deposito, in via Ghisleri a Cremona, dove tonnellate di carta, legno, plastica e materiale elettronico accatastati negli anni sono diventati un unico ammasso. E' una tragedia secondo molti annunciata, quella toccata oggi a Luigi Aquilino, un 'accumulatore seriale' che per decenni ha radunato e archiviato la gran parte delle cose di cui è entrato in possesso. Tutto questo si trovava nell'immobile al numero 40 di via Ghisleri, in locali privi di elettricità e di gas. Non erano mai stati fatti gli allacci, dunque illuminati soltanto da candele e torce che sono le probabili cause del rogo insieme a un mozzicone di sigaretta o al fornellino forse usato per cucinare. L'anziano aveva un'altra casa, sempre in via Ghisleri. Da tempo i residenti chiedevano che si facesse qualcosa. La polizia ha subito escluso che si sia trattato di un incendio doloso. E' stata comunque disposta l'autopsia.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie